Collagene: quasi tutti ne hanno sentito parlare. Ma poche persone sanno cosa c’è veramente dietro questo. Il collagene rende la pelle soda ed elastica. Ma dov’è il collagene nel nostro corpo? E, cosa ancora più importante, quando comincio a perderlo? Dovrei prendere integratori per ridurre gli sprechi? Ecco le risposte chiave a queste domande.

Che cos’è il collagene?

Con oltre il 30% della massa totale di tutte le proteine, il collagene è la proteina più abbondante nel nostro corpo. È un importante componente organico del nostro tessuto connettivo che copre quasi tutto il corpo. La nostra pelle, cartilagine, ossa, fascia, tendini, muscoli, fegato e polmoni: tutti questi tessuti contengono quantità diverse di collagene. Inoltre, il collagene forma uno strato sottile attorno ai capelli e può svolgere un ruolo nella caduta dei follicoli e dei capelli.

Quando inizieremo a perdere collagene?

Quando il collagene inizia a degradarsi, vari fattori lo influenzano. I fattori negativi sono: il fumo, l’esposizione al sole e una dieta ricca di zuccheri. La genetica non può essere influenzata. La ripartizione del collagene varia da persona a persona. In generale, si può dire che la produzione di collagene nella pelle diminuisce dopo i 30 anni. La diminuzione della produzione e l’indebolimento della capacità della pelle di proteggersi dall’ambiente aiutano a formare le rughe e ad apparire meno carnose.

La dieta può avere un effetto positivo sulla produzione di collagene?

Quando si parla di collagene, dicono: sei quello che mangi. Se hai un debole per i dolci, la perdita di collagene può essere accelerata. Una dieta ricca di zuccheri può portare a un aumento della produzione di AGE (Advanced Glycation End Products). Si verificano quando lo zucchero si lega alle proteine. La ricerca ha dimostrato che AGE può danneggiare il collagene e promuovere l’invecchiamento. I segni di ciò sono la pelle rugosa, i muscoli indeboliti e le ossa fragili. La carne e il pesce sono alimenti ricchi di collagene. Tendini, cicatrici, pelle di pesce e ossa cotte a fuoco lento (brodo di ossa) contengono la maggior parte del collagene.

Poiché non tutti mangiano carne e pesce, passiamo alle opzioni vegetali. Sebbene non contengano collagene, supportano la biosintesi del collagene nel corpo. Gli alimenti che potenziano il collagene sono, ad esempio, agrumi ricchi di vitamina C, mandorle e fagioli ricchi di vitamina E, anch’essi ricchi di zinco e proteine ​​vegetali. Supporto per ossa e articolazioni. E poiché la produzione di collagene è supportata dagli amminoacidi, possono essere consigliati i seguenti alimenti vegetali ricchi di aminoacidi. Questi sono tofu, arachidi e lenticchie. Di seguito troverai una selezione di fonti vegetali con alte concentrazioni di nutrienti che producono collagene.

  • vitamina C contiene, ad esempio, agrumi, patate dolci, kiwi, melone, ciliegia o cavolo cappuccio
  • Vitamina E contiene, ad esempio, semi, nocciole, mandorle, bietole, fagioli o spinaci
  • Zinco presente in canapa, ceci, lenticchie, semi di cacao

Oltre alla vitamina C dall’interno, le creme con vitamina C e retinolo possono stimolare la produzione di collagene dall’esterno.

Devo usare integratori alimentari aggiuntivi?

Se non stai assumendo abbastanza booster di collagene con la tua dieta regolare, prendi in considerazione l’assunzione di un integratore. Per questo sono disponibili fiale o compresse da bere. Spesso viene offerto un corso di diverse settimane.

Va ​​anche notato che lo stress può inibire il consumo di collagene. Perché se sei stressato, non stai producendo abbastanza succhi digestivi. Per i vegetariani, amminoacidi in polvere, come la glicina.

Cosa aiuta dall’esterno?

Il collagene è una molecola molto grande che idrata ma non riesce a penetrare negli strati esterni della pelle. Invece, gli ingredienti che hanno dimostrato di stimolare il collagene dovrebbero essere usati esternamente. Il retinolo è l’ingrediente più studiato. Funziona attraverso i recettori nelle cellule della pelle e quindi stimola direttamente la nuova produzione di collagene. La vitamina C non solo agisce come antiossidante e protegge il collagene dai danni dei radicali liberi, ma funge anche da cofattore per una sana produzione di nuovo collagene. E i peptidi sono messaggeri che dicono alle nostre cellule della pelle che stanno lavorando al meglio. Stimola anche la produzione di collagene nella cura della pelle. Ma il passo più importante che puoi fare per ridurre qualsiasi futura perdita di collagene è la protezione solare. La luce ultravioletta provoca danni dei radicali liberi che danneggiano il collagene e contribuisce all’invecchiamento precoce della pelle, che può essere ampiamente prevenuto con l’uso quotidiano della crema solare.

ELENCO DI CONTROLLO

Suggerimenti su come aumentare la produzione di collagene possono essere trovati in questa lista di controllo:

  • La produzione di collagene è influenzata negativamente dal fumo, dall’esposizione al sole e da una dieta ricca di zuccheri. Evita questo se possibile!
  • Segui una dieta equilibrata ricca di vitamine C, E, zinco e aminoacidi.
  • La produzione di collagene può essere aumentata anche con integratori alimentari. A questo scopo sono adatte fiale o compresse.
  • All’esterno, le creme antietà aiutano preferibilmente con retinolo e / o vitamina C
  • Proteggiti dal sole, perché i radicali liberi danneggiano il collagene in modo significativo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like